LO SAI CHE

Thanksgiving

Origini e significato
Il Giorno del ringraziamento (Thanksgiving Day in inglese) è una festa osservata negli Stati Uniti d'America (il quarto giovedì di novembre) e in Canada (il secondo lunedì di ottobre) in segno di gratitudine per la fine della stagione del raccolto. L’origine di tale festa risale al tempo dei Padri pellegrini, arrivati nel 1620 sulle coste americane. Dopo il lungo viaggio attraverso l’Atlantico, i Pellegrini si trovarono ad affrontare l’inverno in un territorio selvatico e inospitale, fino ad allora abitato solo da nativi americani. La primavera seguente, questi ultimi aiutarono i Padri Pellegrini a cacciare, pescare e seminare colture adatte a quella terra ignota. Nell’autunno del 1621 i pellegrini ebbero generosi raccolti di mais, orzo, fagioli e zucche. I coloni per celebrare il successo del primo raccolto organizzarono una festa, indetta dal governatore William Bradford, e invitarono ad unirsi a loro gli indigeni, i quali portarono cervi da arrostire e tacchini (tutt’oggi piatto simbolo della festività).

Oggi: il tacchino a tavola nel Thanksgiving
Gli statunitensi celebrano il Thanksgiving con un pranzo il cui piatto principale è il tacchino, che viene offerto anche ai vicini di casa e alle persone meno fortunate. Il tacchino del Giorno del Ringraziamento è rigorosamente arrosto, condito con un sugo ed un ripieno molto particolari: esso è solitamente costituito da castagne ma può anche essere di carote, cipolle e sedano tagliate a grossi pezzi. Nelle zone dell'east coast è tradizione riempire il tacchino di ostriche. Nelle cittadine del sud vige invece l'abitudine di condire la carne con la focaccia di granturco. Infine, nel nord degli Stati Uniti, il tacchino viene servito con il wild rice, una tipica specie americana. Tipica del pranzo del Thanksgiving è anche la salsa di ossicocco (mirtillo palustre o cranberry), fatta con bacche fresche o congelate.

Curiosità: La “grazia”
Alcuni giorni prima della celebrazione della festa si svolge la National Thanksgiving Turkey Presentation ovvero la cerimonia della "grazia" a due tacchini: introdotta nel 1963 da John Fitzgerald Kennedy, primo presidente a non cucinare il volatile donatogli dalla National Turkey Federation, la "grazia" è stata ufficializzata solo nel 1989 da George H. W. Bush. I tacchini salvati dal banchetto presidenziale passano poi il resto dei propri giorni a Disneyland.


« torna alle curiosità





  • Teneri e ricchi di proteine, magri e semplici da cuocere, i bocconcini di fesa sono perfetti abbinati a salse leggere o conditi con spezie e verdure, per un...
    vai alla scheda »
  • Tenero e pregiato, ideale per cotture alla piastra o in padella e per scaloppine tenere, magre e gustose. Indicato per i bambini e per chi pratica sport.
    vai alla scheda »
  • Delicata e leggera, la Sceltissima di fesa di tacchino è ideale per realizzare in modo originale e veloce le preparazioni tipiche del macinato di vitello come ragù...
    vai alla scheda »
  • Una nuova gustosa scelta per uno dei grandi classici della nostra cucina, lo spezzatino, che si rinnova in leggerezza e tenerezza grazie alla coscia di tacchino.
    vai alla scheda »
  • Un’alternativa ai classici straccetti di bovino, da gustare con rucola e pachini oppure con verdure di stagione, gli straccetti sono ideali nelle insalatone e nelle altre
    vai alla scheda »
  • Tenere e spesse, grazie al sapiente taglio, sono fette di fesa di tacchino ideali arrostite in modo che la carne sia ben cotta all’esterno e sugosa all’interno.
    vai alla scheda »
DACCI UN TAGLIO

OCCHIO ALL'OROLOGIO

L'IDEA IN PIÙ

Etimologia del nome
La parola tacchino ha diverse origini nelle varie lingue: in Inghilterra lo chiamano turkey, perché sembra vi sia stato introdotto dai mercanti turchi... »

AIA SpA | Privacy | Pressroom | Contatti | Credits
AIA - Agricola Italiana Alimentare S.p.A. - Piazzale Apollinare Veronesi, 1 (ex via Sant'Antonio, 60) - Tel. +39 045.87.94.111 +39 045.87.94.111 - Fax +39 045.89.20.810
N. Registro Imprese di Verona e C.F. e P.IVA 00233470236 - R.E.A. Verona n. 110039 - Capitale Sociale € 5.000.000 i.v.
Sede Amministrativa: Via Valpantena, 18/G - Quinto di Valpantena 37142 Verona (Italia) - Tel. +39 045.80.97.511 +39 045.80.97.511 - Fax +39 045.55.15.89